Cambi nel gioco d'azzardo virtuale

Percorso: Il Gioco d'Azzardo di SL«Rivoluzione nel Gioco d'Azzardo Virtuale«L' F.B.I in Second Life

Come uno dei 5 milioni di residenti del famoso mondo virtuale 'Second Life', potete comprare e vendere beni, network con pubblicità per clienti reali, entrare in club per scambisti e bordelli oppure frequentare le lezioni dell'università di Harvard. Se però parte dell'utopia del vostro mondo virtuale era partecipare al gioco d'azzardo online o simulato, la vostra fantasia potrebbe presto dover essere relegate da Second Life alla vita dell'aldilà.

Recentemente, numerose nuove fonti hanno segnalato che l'FBI, su invito di Linden Labs (sviluppatore di Second Life) hanno recentemente fatto visita ai casinò online associati con Second Life. Pur negando che questi siano sotto investigazione da parte di
qualsiasi attività, Linden Labs ha emesso una piccolo riforma della propria politica il 5 aprile, affermando che "non saranno più accettate pubblicità classificate, manifesti, o programmi di eventi che siano in qualsiasi modo collegati alle attività dei simulatori di casinò." Inoltre il 5 aprile Palm Vegas.com Island, uno dei casinò di Second Life ha annunciate l'inizio del bando di avatars statunitensi che non potranno quindi più giocare.

I casinò sono stati uno dei contenuti più popolari tra le attività di Second Life ed i casinò "simulati" come quelli della controparte reale, hanno assistito ad una vertiginosa crescita. I Residenti ricorrono alla valuta del mondo virtuale, il dollaro Linden, per giocare in una miriade di giochi da casinò, dal blackjack al poker. Anche se non esplicitamente affermato, la facilità con la quale i dollari Linden possono essere convertiti in dollari statunitensi potrebbero aver messo i casinò di Second Life al limite della "zona oscura" segnata dalla legge americana sul gioco online (l'UIGEA).

Second Life ha emesso un comunicato subito dopo il passaggio dell'UIGEA sottolineando la comprensione della nuova legge prendendo atto delle possibili conseguenze sul proprio mondo virtuale. Stando ai riferimenti dell'atto loro non rientrano ne tra i sistemi di pagamento ne impegnati nel settore del gioco d'azzardo; hanno inoltre responsabilità limitate come provider di servizi internet. Hanno reso noto di voler continuare a cercare chiarimenti e indicazione su provvedimenti da adottare. Mentre il loro status sotto l'UIGEA continua ad essere vago, le recenti azioni rendono chiara l'intenzione di Second Life di prendere posizioni cautelative.

La maggiore questione associate con i cambi di politica di Second Life non è collegata al gioco d'azzardo, è filosofica. Second Life ha stabilito se stessa come basata su ideali di libertà e sul capitalismo. Non solo i residenti possono vendere e comprare prodotti e servizit ma le maggiori società del mondo reale quali IBM o la non-profits American Cancer Institute possono acquistare spazi per influenzare i consumatori. Secondo la propria politica, in Second Life di base "tutti i residenti sono legalmente responsabili per le proprie attività e devono sottostare alle leggi della giurisdizione locale alla quale sottostanno".

Da notare che il blog ufficiale di Linden ha oltre 500 post in risposta agli annunci in merito al gioco d'azzardo. Gli utenti hanno chiesto in merito al proprio diritto di libertà per verificare se anche nel mondo virtuale questa possa essere limitata dalle leggi del mondo reale.

Ndr: Non perdere tempo, scarica Full Tilt adesso per giocare nel freeroll cheassegna una sedia al main event delle WSOP.

Da:[http://it.pokernews.com/news/2007/4/gioco-azzardo-second-life.htm]

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-Share Alike 2.5 License.